Isola di Sant’Antioco

it Italian

L'Isola di Sant'Antioco

E' la quarta isola d'Italia per dimensioni, costituita da rocce vulcaniche e calcaree che si alternano a ampie spiagge e intime calette. Caratteristiche le imponenti formazioni rocciose al largo della costa sud tra cui spiccano gli isolotti della Vacca, del Vitello e del Toro. Un tempo conosciuta col nome di Sulky o Sulcis, Sant’Antioco sorse per mano Fenicia nel 770 avanti Cristo. Di particolare interesse culturale è l’antico santuario di Sant’Antioco Martire, patrono di tutta la regione. Se ami la storia isolana, è caldamente consigliato il Museo etnografico, e il Museo Archeologico Ferruccio Barreca che custodisce la storia della città con numerosi reperti di origine fenicio-­punica. Importanti insediamenti archeologici come i menhir di Sa Mongia e Su Para, le tombe dei giganti Su Niu e Su Crobu e il tophet, la necropoli, il santuario fenicio, la rendono una meta di grande fascino Il territorio comprende le spiagge di Maladroxia, Coaquaddus, Cala Sapone e la smeraldina Cala Grotta. Le isole La Vacca e Il Toro, che si ergono fiere dalle acque cristalline, sono due paradisi naturali perfetti per placide immersioni e avventurose sessioni di pesca subacquea.

Vuoi saperne di più?

Tante altre notizie sul Comune di Sant'Antioco

Isola di Sant’Antioco
Tagged on: